domenica 12 aprile 2015

Masha vs Peppa

 
 
Io che dedico anema e core alle avventure della maialina più amata e detestata del mondo, non potevo non parlare di lei, Masha, l'acerrima nemica che minaccia la carriera rosa della piccola Peppa.
Ammetto di essere non poco preoccupata, poiché in casa ho la fortuna di sondare dal vivo, l'indice di gradimento del piccolo pubblico.
 
I miei nani ultimamente sbuffano e vagano per la casa quando in tv passa Peppa.
Vorrei dire loro: "bimbi, ma...come?", poi però capisco che è giusto così. Forse l'era Peppa è finita, passata, ma io cara la mia maialina ti giuro, continuerò a dedicare un po' di umili e divertenti pensieri a te, qui, su queste pagine. I miei figli crescono, è chiaro. Ma io non devo mica crescere ancora...da qui in poi la vita va avanti per finta, magari è un trucco, un'illusione. E mi ritrovo a dedicare del tempo a piccole cose, cercando storie semplici, di quelle che trovi ovunque ma solo se "vuoi".
 
Sì è vero, Peppa a volte è un po' stronzetta (mai come Susy pecora però, dobbiamo dirlo!), ma alla fine si dimostra buona d'animo, nel senso che, non arriverebbe mai a fare del male fisico al prossimo.
"Male fisico", per l'appunto. Mi piacerebbe introdurre Masha proprio a partire da questo concetto.
Da Rai Yo Yo arriva la nuova serie animata rivolta ai bambini dai tre anni in su, Masha e Orso. Non è che sia arrivata oggi eh? Solo che avevo bisogno di tempo, elaborare certe cose mica è semplice...
 
Una sorta di sitcom ricca di gag, sì, si potrebbe quasi definire in questi termini. Oppure, se vogliamo essere più poetici, potremmo quasi parlare di una graziosa metafora sul legame tra i bimbi e il mondo che li circonda. Sì...ma vogliamo essere pure un filino ino sinceri?
Io dico sì! E dico che la verità è un attimino diversa.
Non ho ancora una visione completa della serie, ho avuto modo di vederla in poche occasioni. Ma la prima idea è che qui si sfiori la violenza psico-fisica ai danni di un povero Cristo di orso che davvero, neanche il più fitto dei boschi può salvare dalle grinfie di una nana malefica.
 
Roba da rimpiangersi Chucky...
 

 
Ma ai bambini piace, è vero. Forse ad attirare la loro sincera attenzione, è la pazienza dell'Orso, oppure la faccia tosta e il coraggio di una bimba pronta a tutto, pur di richiamare le cure di quel gigante buono. Magari i bambini vedono il mondo esattamente così, ma siamo sicuri che tutti i bambini siano così scassa maroni? Io ricordo l'episodio in cui il povero Orso cercava di togliersi dai piedi la nana malefica, senza tuttavia riuscirci. Ricordo anche il senso di colpa però, quando questa era lontana e sola, nel bosco.
 
Be', che piaccia o meno (e a me non piace), Masha e Orso parla ai bambini e racconta un po' del loro mondo. Con tutte le sue improbabili storie, amicizie assurde, come quella tra una bambina e un grande orso.
 
Peppa non temere, resterai comunque la mia maialina animata preferita...
 
P.S. Per gli appassionati di Masha e Orso, dal 23 aprile sarà disponibile in DVD.

 

6 commenti:

  1. Io detesto Peppa, quindi tifo Masha senza pietà! :)

    RispondiElimina
  2. Povera Peppa, lo so che la odiate tutti. Per questo io le voglio bene e mi schiero dalla sua. ^_^

    RispondiElimina
  3. Pare che Masha si stia imponendo anche a livello di merchandising, mi sembra di iniziare a vederla in giro un po' ovunque

    RispondiElimina
  4. "Masha e Orso" lo reputo più divertente di "Peppa Pig". I miei nipoti li preferiscono alla maialina. Il problema è Masha... è una calamità naturale: fermatela XD

    RispondiElimina
  5. Si sta imponendo eccome, la nana! =D

    RispondiElimina
  6. Vero Marco, diverte e molto. Ma come dici tu, è una peste malefica! XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...