lunedì 18 maggio 2015

Post fluttuanti

 
 
Una blogger, non per forza seria e professionale, ma almeno umana, dovrebbe tener presente che la condizione primaria di ogni qualsivoglia blog, è la costanza. Se non è costanza, è l'idea ben radicata di un file rouge che leghi inevitabilmente, la vita medesima - della blogger, dunque i post che scrive, le idee, gli sfoghi personali, i momenti no e così via - alla vita dei lettori.

Ciò vuol dire che, se io scrivo, ho un certo tipo di risposta. Una risposta che sarà del tutto differente nel momento in cui io, per un motivo x o infinitissimi altri, non dovessi farlo.
Capita spesso di imboccare il periodo dei cosiddetti post fluttuanti. Ed è il periodo in cui non riesci ad essere costante. Coerente. Presente come vorresti.
Periodi detestabili, maledetti eppure necessari. Ma come?
Lo so che sembra assurdo, ma in questi periodi che potremmo definire un po' dimmerda, accade sempre qualcosa di significativo.
A volte sono solo periodi BOH, altri invece è colpa del lavoro o impegni vari.

La verità però è che tu (IO), blogger e aspirante scrittrice, ti ritrovi a vivere il fatidico momento di passaggio, quello che ti catapulta nel vorticoso giro infernale fatto di paure, tormenti, e-mail a dritta e a manca, piccoli e grandi editori che con buone probabilità non ti cagheranno di striscio.
Sì insomma io mi trovo qui.
Per meglio dire, mi mancano due capitoli e quella cosa strana fatta di pagine e punti e virgola e virgolette, può dirsi conclusa. Non riesco nemmeno a dire "il mio romanzo" oppure che ne so, "il mio libro d'esordio", mi viene da ridere...

Tant'è che questa cosa mi sta portando via molto tempo, com'è normale che sia. Vivo i giorni alternando la luna. Felice - depressa - felice - depressa.
Non vedo l'ora di dirvi tutto di questa cosa, di questo sogno gigantesco che potrebbe avverarsi.
Anche se oggi sembra normale fare lo scrittore, nel senso che due persone su tre hanno pubblicato qualcosa - santa madre santissima! - a me l'idea suona come un sogno destinato a rimanere tale.

Mi sono data una scadenza: luglio 2015.
Siete tutti testimoni, mi raccomando.
 
Io vi giuro che ce la metterò tutta a non trascurare il blog, però promettetemi che saprete comprendere questo periodo instabile, di post che appaiono un giorno sì, e dieci no. Vorrei essere più presente, ma so che non ci riuscirò. Almeno, non fino all'ultimo punto!
Manca poco, pochissimo.
 
Nel frattempo, io...
 
Scrivo e leggo.
Scrivo e poi rileggo.
Leggo.
Rileggo.
Ri - Rileggo.
Rileggo ancora fino a farmi sanguinare gli occhi.
Sono felice.
Sono depressa.
Voglio morire.
Vedo il mare, ne sento l'odore.
Ma è merda!
Fanculo.
 
I tormenti di una giovane (manco tanto) blogger aspirante scrittrice.

14 commenti:

  1. Pensa solo che il tuo sogno a breve diventerà realtà... Perché sarà così sicuramente...

    RispondiElimina
  2. Grazie zio Bradipo!
    Che bello sapere che qualcuno crede in te...GRAZIE. Incrociamo le dita!!! <3

    RispondiElimina
  3. A luglio 2015 sarò lì che aspetto la mia copia!
    Dacci dentro Vale!

    RispondiElimina
  4. Ci conto eh? La prima copia è tua!
    Incrociamo le dita e attendiamo...*____*
    GRAZIE. <3

    RispondiElimina
  5. io sono nuova qui, ma solo che sento che stai scrivendo un libro hai tutta la mia stima.
    e sia chiaro, anche io voglio la copia autografata. va bene anche la dedica generica con uno "stammi bene" o "con affetto".
    Mi accontento di poco :)

    RispondiElimina
  6. Allora BENVENUTA!!! =)
    Eheh, ma aspetta a parlare...metti caso il mio libro facesse cagare, e metti caso tu lo leggessi e poi non avresti il coraggio di dirmelo? =)
    Io comunque provo a fare del mio meglio, prometto.
    Copia autografata garantita. ^_^

    RispondiElimina
  7. Ti capisco...
    Capisco davvero come ti senti!
    Un abbraccio potente!

    RispondiElimina
  8. In bocca al lupo e, soprattutto, tira il fiato! La costanza non deve significare scrivere per forza, penso sarebbe anche peggio e si noterebbe! Noi ti si aspetta ^^
    Un abbraccio! ^_^

    RispondiElimina
  9. Grazie Marco, ci vuole un abbraccio potente! <3

    RispondiElimina
  10. Grazie Giò! <3
    Grazie davvero...un bacio grande. :-*

    RispondiElimina
  11. Posso dire "chi se ne fotte del blog?" :D
    Hai un sogno che è lì lì per realizzarsi, priorità al romanzo, tanto siamo qui, mica scappiamo via ^^

    RispondiElimina
  12. Copia autografata, mi raccomando!! :)

    RispondiElimina
  13. Grazie a tuttiiiiiiiiiiiiiiiii. <3 <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...