sabato 3 novembre 2012

Gli incontri da non perdere al RomaFilmFest. James Franco, Walter Hill, Paul Verhoeven e Douglas Gordon


Tre incontri da non perdere in questa settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, che lo ricordiamo si svolgerà all'Auditorium Parco della Musica dal 9 al 17 novembre. Ad un prezzo a portata di pubblico sarà infatti possibile ascoltare e vedere dal vivo attori e registi del grande cinema, prendendo parte a dibattiti davvero interessanti. 

Il primo incontro è il 10 novembre alle 16 e 30, con Paul Verhoeven alla Sala Petrassi, presso l'Auditorium. Il cineasta olandese, che tra la fine degli '80 e inizio '90 ha firmato pellicole di successo come RoboCop (1987), Atto di forza (1990) e Basic Instinct (1992), è a Roma per presentare Steekspel / Tricked, suo ultimo lavoro. In questo film, aspetto curioso, Verhoeven ha perfino coinvolto i suoi fan: attraverso i social network, infatti, il pubblico ha determinato lo sviluppo della storia e contribuito alla scrittura dei dialoghi. Nel corso della serata, Verhoeven presenterà inoltre il suo documentario Paul’s Experience

Paul Verhoeven
Il secondo incontro con il pubblico, in programma giovedì 15 novembre, ore 17 sempre in Sala Petrassi, vedrà protagonista il regista, sceneggiatore e produttore Walter Hill, regista di film di culto come I guerrieri della notte, 48 ore e Strade di fuoco, produttore di Alien di Ridley Scott e dei due sequel. Nel corso del Festival il regista riceverà anche il “Maverick Director Award” e mostrerà, in prima mondiale, il suo nuovo film, Bullet to the Head


Walter Hill
James Franco e Douglas Gordon incontreranno il pubblico venerdì 16 novembre alle 17, Teatro Studio in un inedito colloquio su “arti visive, arte cinematografica… e cinema”, che vedrà due personaggi molto diversi: da una parte, James Franco, uno degli attori più apprezzati della nuova generazione, premiato con il Golden Globe per 127 ore,divenuto famoso per il suo ruolo nella trilogia di Spider-Man di Sam Raimi e per la sua interpretazione in Milk di Gus Van Sant; dall’altra Douglas Gordon uno dei più importanti artisti visivi al mondo, premiato a soli trent’anni con il Turner Prize, in grado di lavorare a suo agio e produrre capolavori su media profondamente diversi come video installazioni, film, fotografie, oggetti e testi. 
Douglas Gordon
Il biglietto per ogni incontro avrà un prezzo speciale di soli 7 euro. Agli incontri potranno partecipare gratuitamente tutti gli accreditati (stampa, professionisti, culturali).


2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...