martedì 1 settembre 2015

Ti chiedi mai perché?

 
 


Ti chiedi mai perché?
Quando non sai se è paura o coraggio, e le gambe si arrendono.
Quando non sai se è meraviglia o solo un'altra illusione.

Ti chiedi mai perché?
Quando guardi il cielo e sembra pieno, e ti ruba persino l'aria.
Quando sai che dovresti abituarti a tutto, e niente ti viene incontro.
Quando niente concilia con ciò che porti dentro.

Ti chiedi mai perché?
Quando mi guardi e non riesci a capire.
Quando pensi di avermi con te, e invece sei distante.
Quando nel mezzo si forma un buco nero, un risucchio che strappa la voglia e lascia la noia.
Quando lo spazio è sempre poco o sempre troppo, e pure il tempo, e pure io e te.

Ti chiedi mai perché?
Quando mi rimproveri e poi mi supplichi.
Quando ti volti e aspetti la mia resa.
Quando ormai è tardi ma va bene così.

Ti chiedi mai perché?
Quando vorresti cambiare, cambiarmi.
Quando il dovere ti schiaccia e non si scorda di me, ma tu non lo sai.
Quando non basta fare un passo indietro, ma lo si fa comunque.
Quando i giorni diventano competizioni, un gran premio che sa di farsa.
Quando capiamo e poi scappiamo, via da noi, da tutto.

Ti chiedi mai perché?
Quando fai fatica a trainare te stesso.
Quando guardi un punto a caso e poi ti fermi, prendi una pausa.
Quando poi tutto sfugge e devi ricominciare.

"Ti chiedi mai perché?"
- No.
"Allora dimmi come fai".

15 commenti:

  1. Magari noi esageriamo, ma continuo a non capire come faccia qualcuno a non fermarsi mai, neanche un attimo, e chiedersi "perché?". =)

    RispondiElimina
  2. I "perchè" in questo ultimo periodo sono troppi... davvero tanti!

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo sempre "perché?" ma non so mai perché..

    RispondiElimina
  4. e io non so se sia un bene o un male non chiedermi mai perchè però.

    RispondiElimina
  5. Come si possa non chiedersi perché, è un dubbio forte anche per me! Cercare di capire le motivazioni che portano le persone a determinati comportamenti è un primo passo verso la compassione e l'apertura agli altri. Per me, fondamentale.

    RispondiElimina
  6. A volte i perché non bisogna chiederseli, ma solo vivere. Perché i perché sono paranoie...

    Moz-

    RispondiElimina
  7. Lo so Marco...sono quasi sempre troppi. XD

    RispondiElimina
  8. Chi si chiede sempre perché, è destinato al perché eterno. Tipo maledizione. =)

    RispondiElimina
  9. Urban io credo sia un bene. Un bene nel limbo dei perché.

    RispondiElimina
  10. Fondamentale anche per me Giò. E spesso mi accorgo che molti vivono nell'indifferenza, verso gli altri e verso sé stessi. Ma come fanno???
    Boh. *_*

    RispondiElimina
  11. Moz forse hai ragione tu. Ma alcuni perché richiedono tutto, troppo. Ti prendono anima e corpo, ti travolgono come un fiume in piena. Viverli sempre e comunque, però. Lo credo anch'io. =)

    RispondiElimina
  12. Tutta la mia vita è fatta di rincorse alle soluzioni dei perché. Un delirio.

    RispondiElimina
  13. Sì, alcuni perché sono imprescindibili. Lo so bene...

    Moz-

    RispondiElimina
  14. non faccio altro, sopratutto ultimamente...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...