sabato 28 luglio 2012

Frankenweenie, i poster dei personaggi


Volevo fare una sorta di "post-gallery" dedicato all'ultimo film in stop-motion firmato Tim Burton. Ora che si possono ammirare on line i Character Portraits cerchiamo di scrutare un po' più a fondo il carattere e l'anima di questi 9 personaggi burtoniani...
eccoli qui, tutti per voi:

Il giovane Victor sfida la scienza e il suo enorme potere pur di riportare in vita il suo fedelissimo amico a quattro zampe Sparky. Questo però, porterà a delle conseguenze davvero oscure e inaspettate...

Il Sig. Rzykruski è il nuovo insegnante di scienze nella scuola elementare di New Holland. Ha un leggero accento dell’Est Europa e un modo unico di spiegare le cose. Va molto d’accordo con i suoi studenti, tuttavia i genitori fraintendono il suo stile di insegnamento appassionato. Il Sig. Rzykruski è il mentore e la fonte di ispirazione per Victor, gli insegna che la scienza può realizzare sia cose belle che cose brutte e che se uno scienziato non mette il cuore nel proprio esperimento, le conseguenze potrebbero essere disastrose.


Nassor è un ragazzino estremamente intelligente, serio e profondo. Ha una visione della vita più cupa e catastrofica rispetto agli altri ragazzini di New Holland. Nassor è inizialmente scettico rispetto alle voci che girano sugli esperimenti di Victor con l’elettricità, ma una volta convinto, si accanisce per cercare di scoprire i segreti di Victor.

Edgar è un ragazzino disadattato che non ha amici ma desidera disperatamente fare coppia con Victor per la fiera delle scienze. Nei suoi tentativi di farsi accettare, Edgar ha la tendenza a combinare dei pasticci e spesso parla senza prima pensare. Sebbene prometta di non raccontare a nessuno il segreto di Victor, spiffera tutto accidentalmente.
Infine c'è lei, la mia preferita... Stranella non si trova a proprio agio con gli altri ragazzi di New Holland, ma è facile intuirne il motivo: consegna inquietanti presagi con una voce mono tono e uno sguardo che fissa. La sua costante compagnia è il suo soffice gatto bianco, Mr. Whiskers, con il suo stesso imperturbabile sguardo fisso. Gli altri ragazzini gli stanno alla larga, soprattutto quando Stranella comincia a parlare dei sogni di Mr. Whiskers.

2 commenti:

  1. Bellissimi i poster, se le attese saranno mantenute Burton potrebbe non deludermi questa volta :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...