mercoledì 18 luglio 2012

Frankenweenie al Comic-Con. Burton presenta il suo Disney "perfetto".

Non ho scritto nulla sul Comic-Con di San Diego è vero. Strano, eppure di eventi incredibili ce ne sono stati. Tanti personaggi che adoro con le loro esclusive sui film in uscita nei prossimi mesi...Mi vengono in mente Django Unchained, Iron Man 3, Man of Steel, Lo Hobbit, insomma di panel cinematografici su cui discutere ce ne sarebbero a sufficienza. Ma diciamoci la verità, siamo stati "bombardati" di panel dal Comic-Con in questi giorni, vorreste davvero leggere altri articoli in merito? Io non credo, anche se a volte mi piace essere "cattiva" e contraddirmi in un "nanosecondo". Ecco perché, per non sentirmi troppo fuori dal coro di San Diego, ho deciso di dedicare un articolo a colui che riesce sempre in un  modo o nell'altro ad attirare la mia attenzione. Chi mi conosce probabilmente ha già smascherato il personaggio "misterioso".
Credo che se ci fosse anche la più misera notizia che lo riguardasse, io non perderei occasione di parlarne qui, anche solo due semplici righe...ma è più forte di me, mi perdonerete mai per questo? Spero di si!!!

Durante la prima giornata del Comic-Con, il 12 luglio, c'è stata la presentazione del panel Disney, e un trailer omaggio all'ultimo lavoro in stop motion firmato Tim Burton, Frankenweenie, nelle nostre sale, ricordiamolo (e facciamoci del male), a gennaio 2013. L'incontro, moderato da Chris Hardwink di The Nerdist, ha permesso ai presenti di assistere ad alcune scene in anteprima del film. 


Allora, io sono una ficcanaso pronta a tutto anche ai temutissimi "spoileroni" che quasi sempre poi fuoriescono da questi eventi esclusivi. Non siamo tutti uguali però (e menomale...) quindi ho deciso di riproporvi qui solamente il trailer omaggio presentato al Comic-Con e una dichiarazione del regista riguardo il suo Frankenweenie. Quelli più curiosi e impazienti (come me) possono invece dare un'occhiatina qui.

Adoro lavorare con i pupazzi. La grafica digitale è ovviamente molto buona, ma usare i pupazzi ti mantiene più collegato alla realtà delle cose. Recuperare il corto e adattarlo non è stato certo un lavoro semplice, ma sono riuscito a mantenere lo stesso stile. Per quanto mi riguarda è il film Disney perfetto". (Tim)
Fonte della news


0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...