mercoledì 25 aprile 2012

Tra lacrime e sorrisi, il debutto romano di Venditti nel giorno dedicato alle donne


Dopo il successo raggiunto con “Dalla pelle al cuore “, risalente a quattro anni fa e dedicato alla madre Wanda Sicardi Venditti, scomparsa nell’ estate del 2007, torna sul palco Antonello Venditti. Ad aprire l’ <<Unica Tour 2012>> è la doppietta romana ( presto tripletta, vista la terza data fissata al 5 di Maggio ) che registra in entrambe le serate,dell’ 8 e 9 Marzo scorso al Palalottomatica, il tutto esaurito. La realizzazione di “Unica”, questo il nome del nuovo album, ha lanciato un’ importante novità nel mondo discografico italiano. Heinz Music, RCA/Sony Music e F&P Group (rispettivamente etichetta, casa discografica e agenzia per l’attività live di Venditti), danno l’ opportunità di acquistare insieme, in un’unica confezione, disco e biglietto per un concerto. Uno Special package che offre vantaggi davvero esclusivi. E’ stato un debutto dal profumo di festa, novemila voci a intonare “ tanti auguri Antonello “ ( il cantautore romano compie sessantatre anni ), tra champagne e candeline, e un importante omaggio alla figura della donna. Una scelta, questa, non casuale. "E' il giorno perfetto - ammette Antonello-. Io ho scritto tanto di donne nelle mie canzoni. Di donne e di amicizia. Un sentimento questo rafforzato dalla perdita recente di Lucio Dalla, un amico importante che mi ha insegnato il gusto del divertimento e a non avere paura". Il suo album, e' uscito proprio nei giorni di un importante passaggio politico per il nostro Paese, quello tra il governo Berlusconi e il governo Monti. "Rappresenta un canto di speranza -dice Venditti- soprattutto per le donne, vittime in particolare del disagio sociale che stiamo vivendo". Due ore e mezza di musica e sentimenti che abbracciano temi e questioni cruciali anche d’ attualità. Come i brani dedicati alle donne  italiane rapite Rossella Urru e Maria Sandra Mariani, ( Piero e Cinzia, Sara ). La realtà dell’ immigrazione nella nuova Oltre il confine. Richiami alla situazione politica e cronaca nostrana ( In questo mondo di ladri ), e  l’ immancabile Ricordati di me che fa da chiusura al concerto. Venditti torna in scena e lo fa riconquistando ancora una volta la stima e l’ entusiasmo del suo amato pubblico romano. Lo fa in maniera impeccabile, orchestrando il tutto tra lacrime di commozione ( nel doveroso e sentito minuto di silenzio per l’ amico Lucio e i giovani che hanno perso la vita durante l’ allestimento del palco per i concerti di Jovanotti e Laura Pausini ), e momenti di festa, tra stornelli e risa in compagnia degli inaspettati amici saliti sul palco a sorpresa, Renato Zero e Raffaella Carrà.

Di Valentina Orsini
(Roma 16 marzo 2012)

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...